Italian

Cinque utilizzi per i robot mobili collaborativi

Utilizzare robot mobili collaborativi è un modo ancora relativamente nuovo di gestire compiti di trasporto interno, e la domanda “cosa posso fare con questo robot” ci viene rivolta spesso quando incontriamo i clienti o quando teniamo dimostrazioni.

Molte compagnie sono molto aperte all’automazione e la robotica in generale, ma si concentrano per lo più sulla automazione della produzione. Spesso, all’interno degli stabilimenti, è ancora il personale umano che si occupa di maneggiare e trasportare materiali, usando tempo prezioso per spingere carrelli da A a B. Con i robot mobili collaborativi questi compiti possono essere automatizzati in modo semplice, efficiente ed economicamente vantaggioso.

I robot mobili della Mobile Industrial Robots hanno un’interfaccia aperta, il che significa che è possibile installarvi moduli personalizzati a seconda delle esigenze del cliente. Abbiamo qui raccolto cinque utilizzi comuni dei robot mobili:

Unità con scaffali: Le unità con scaffali vengono spesso usate per trasportare prodotti finiti o quasi finiti tra diversi reparti della produzione, dalla produzione al magazzino e/o all’interno del magazzino. Sovente, le unità con scaffali vengono impiegate in installazioni semi-automatizzate, dove un impiegato richiama il robot mobile utilizzandone l’interfaccia o un pulsante, riempie il robot di prodotti e lo manda a destinazione con un semplice click.

Le unità con scaffali possono anche essere usate con un modulo per il sollevamento di scaffali, dando al robot la possibilità di caricare e scaricare interi scaffali con ruote.

 

Un MiR200 con una unità con scaffali mentre trasporta strumenti chirurgici dal reparto produzione al magazzino, nello stabilimento della Argon Medical a Chicago.

 

Nastri trasportatori: I robot mobili possono essere muniti di un modulo trasportatore, in modo da poter muovere oggetti tra diversi nastri trasportatori. Si trovano spesso in situazioni di completa automazione, dove i robot mobili spostano oggetti tra diverse linee di produzione o tra la produzione e la consegna. I robot mobili costituiscono un collegamento flessibile tra i tradizionali nastri trasportatori e garantiscono maggiore efficienza per via della facilità con la quale spostano oggetti tra diverse linee di produzione.

Un MiR100 in una situazione di completa automazione presso la Kamstrup, in Danimarca; il robot carica prodotti quasi ultimati da una cella robotica e li consegna presso una linea di produzione attraverso un nastro trasportatore.

Trespallet automatizzato: Nella logistica, una soluzione che vediamo spesso è rappresentata da robot mobili che trainano bancali con un trespallet. Il robot mobile può localizzare il trespallet e trasportarlo fino alla sua destinazione autonomamente. In questo modo gli impiegati risparmiano tempo prezioso, dal momento che devono solo caricare e scaricare il bancale dal trespallet senza preoccuparsi del trasporto.

 

Un MiR100 munito di MiRHooK traina un bancale. È in grado di localizzare, caricare e scaricare il trespallet autonomamente.

Braccio robotico: I robot mobili aggiungono mobilità ai bracci robotici, e vengono utilizzati in linee di produzione e magazzini dove il processo ripetitivo costituito dal prendere i prodotti dal magazzino e trasportarli avanti e indietro può essere automatizzato. Sono un’opzione anche per quei magazzini nei quali i robot possono raccogliere gli ordini da diversi punti e trasportarli presso l’area di spedizione. Queste sono operazioni monotone che possono essere svolte dai robot, rendendo lo staff libero di dedicarsi a compiti con più valore. Sia i robot mobili che i bracci robotici sono collaborativi e possono lavorare assieme al personale senza bisogno di ulteriori misure di sicurezza.

Un MiR100 con un braccio robotico UR3 raccoglie oggetti in un magazzino.

Unità di sicurezza: Le unità di sicurezza vengono usate principalmente in ospedali, dove trasportano autonomamente medicine che vanno tenute sotto chiave. Gli ospedali sono in genere grandi strutture e, quindi, le unità di sicurezza mobili risparmiano agli impiegati di dover camminare per lunghi tratti con le medicine. Essendo in grado di comunicare con porte ed ascensori, i robot mobili possono trasportare oggetti per grandi distanze, senza nessun bisogno di interventi umani. Le unità di sicurezza possono anche essere utilizzate per il trasporto di altri oggetti confidenziali in industrie diverse.

 L’ospedale dello Jutland meridionale, in Danimarca, impiega una flotta di robot MiR100 per il trasporto di campioni di sangue e medicine per il cancro. I membri dello staff utilizzano i propri telefoni per richiamare il robot e, quando questo arriva, lo caricano e rimettono in movimento.

Italian